Cosa facciamo

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampa

COSA FACCIAMO

 

Il Centro, mediante l’azione dei suoi organi statutari, il Presidente, il Consiglio Direttivo ed i due Comitati tecnici, uno dedicato al personale direttivo e docente, l’altro al personale ATA, promuove e sostiene iniziative di formazione e di aggiornamento rivolte a tutti gli operatori scolastici, che possono pervenire sia dall’interno delle scuole sia da enti ed associazioni esterni, purché coinvolgano il personale scolastico statale o paritario.

 

 

 

La partecipazione del Centro a dette iniziative si articola in modalità diverse secondo i seguenti criteri proposti dai Comitati Tecnici ed approvati dal Consiglio Direttivo:

 

  1. Precedenza ai corsi con maggior aderenza all’accrescimento delle competenze più strettamente professionali degli utenti;
  2.  

  3. Precedenza ai corsi che permettano un’immediata applicazione didattica di quanto appreso;
  4.  

  5. Precedenza ai corsi che coinvolgano una rete di scuole rispetto ad iniziative individuali;
  6.  

  7. Precedenza ad iniziative promosse da personale interno alla scuola, rispetto ad agenzie e/o associazioni esterne;
  8.  

  9. Precedenza ai corsi che abbiano miglior rapporto costi/numero partecipanti;
  10.  

  11. Precedenza a quei settori formativi che non sempre sono stato oggetto di adeguate proposte.

 

 

 

A completamento dei succitati criteri sono state approvate anche le seguenti raccomandazioni:

 

  • Favorire le iniziative che tendano ad un miglior utilizzo delle nuove tecnologie multimediali;
  •  

  • Sostenere le proposte che coinvolgano più ordini di scuola, rispetto a quelle che si rivolgono ad uno solo.

 

 

 

Per quanto riguarda il supporto che il Centro intende offrire alle varie iniziative, l’intervento viene modulato secondo tre forme distinte:

 

  1. Semplice patrocinio che si traduce in sostegno morale, condivisione e pubblicizzazione;
  2.  

  3. Azione di co-sponsorizzazione, che si concretizza, oltre che nel patrocinio, anche in una compartecipazione economica;
  4.  

  5. Finanziamento totale dell’iniziativa proposta.

 

Dal punto di vista operativo, quando perviene al Centro una proposta e dopo che il Consiglio Direttivo ne abbia deliberato l’accettazione, viene affidato ad un istituto, prevalentemente a quello proponente, il compito di fungere da scuola capofila, con l’incarico di curare la parte logistica e di liquidare le spese, le cui pezze giustificative saranno inviate alla segreteria amministrativa del Centro, che provvederà a rifondere all’istituto capofila quanto pagato.